Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro uso. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni di essi clicca sul bottone "Per saperne di più".

Il G.S.M.V nasce come Associazione, nel Febbraio del 1990 per volontà di un piccolo gruppo di amici appassionati di buchi.

Non c’erano attrezzature, non vi era un fondo cassa e di vita associativa non si sapeva nulla ma, in compenso, si aveva tutti una grande voglia di conoscere questo mondo oscuro, misterioso ma affascinante e seducente; volevamo uscire dal Monte Fenera conoscere altre Grotte vedere altri angoli bui, conoscere pozzi più profondi, sentire altri rumori di acqua e di vento.

Il primo Presidente fu Stefano Brunetti, colui che ci portò fuori dalla Bondaccia e fuori dalla Valsesia. Eravamo, come soleva dire lui, degli speleo-turisti.
Abbiamo vagato per un po'di tempo tra le nebbie del limbo, senza avere una meta precisa, anche perché non vi erano riferimenti adeguati al nostro tipo di approccio con la speleologia; per noi andare per grotte voleva dire comunicare emozioni e sensazioni a chi ci incontrava.

Lentamente, ma costantemente, il Gruppo cresceva in competenze e capacità operativa, il nostro handicap era l'incapacità di identificarci con altre realtà e con la mentalità diffusa dello speleologo come super uomo in ogni occasione.

Questo modo di operare e di concepire la Speleologia, ci portò alla perdita di alcuni soci, capaci, ma immodesti e accentratori.

L'arrivo di alcuni elementi nuovi, determinanti e costanti nell'attività, ci convinse che il Gruppo era arrivato ad un punto in cui poteva aspirare al salto di qualità, infatti questi si dimostrarono intenzionati a frequentare corsi di aggiornamento e di specializzazione al fine di accedere alla qualifica di Istruttore. Oggi il Gruppo è sede di Scuola di Speleologia della S.S.I.

A distanza di alcuni anni, devo dire che tutto quello che sognavo si è avverato, il Sodalizio conta un buon numero di Aiuto Istruttore e alcuni Istruttori, il Suo organico si è ampliato, come si è ampliato il campo d'interesse, con la creazione di una sezione di Mineralogia che opera in collaborazione con le scuole proponendo percorsi didattici e accompagnamenti sul territorio.
Dal 1999 questa sezione una mostra mineralogica nella terza domenica di ottobre, mostra che ogni anno vede accrescere l'interesse degli espositori e del pubblico; è stato pubblicato anche un libro sui minerali tipici delle nostre vallate e sette quaderni didattici sulle peculiarità geologiche del nostro territorio.

Tutto questo non ci porta a credere che il Gruppo sia arrivato, altri spazi si aprono oggi dinanzi a noi e a noi spetta il compito di percorrere queste strade ampliando ulteriormente i nostri orizzonti.

Ai nostri ragazzi diciamo solo "Siate curiosi, sempre ed ovunque, non accontentatevi mai cercate al di là del crinale e sicuramente troverete altri buchi, altri paradisi verticali, altre meraviglie..."

Come presidente, posso solo ringraziare tutti gli associati per la disponibilità e la voglia di costruire un nuovo futuro per questa nostra bella Associazione.

Il Presidente.